Oggi è dom 19 ago 2018, 9:37

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 30 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: A sinistra del PD
MessaggioInviato: mar 30 gen 2018, 22:27 
Non connesso
Ultras
Ultras
Avatar utente

Forum Supporter
Fino al : 01/01/2050
Reg. il: mer 3 gen 2018,
Alle ore: 21:16
Messaggi: 1045
Enri ha scritto:
Appunto :asd
Quegli altri, che infatti non hanno alcuna speranza, sono più credibili

Ciao Enri!
Dipende uno che ragionamento vuole fare, alcuni nella loro testa vogliono dare il voto utile e certamente non sceglieranno partiti come Potere al Popolo o Casapound.

_________________
I'am back.... :smokin :help 31 Ottobre 2013.... :love :love


Share on FacebookShare on TwitterShare on Google+
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: A sinistra del PD
MessaggioInviato: mar 30 gen 2018, 23:19 
Non connesso
Leggenda del Calcio
Leggenda del Calcio
Avatar utente

Forum Supporter
Fino al : 01/01/2020
Reg. il: gio 21 apr 2005
Alle ore: 16:51
Messaggi: 25242
Località: Genova
Mah, quando uno vota deve farlo come se fosse l'unico avente diritto. Il problema èc he per convenienza ti fan credere il contrario


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: A sinistra del PD
MessaggioInviato: dom 4 feb 2018, 20:24 
Non connesso
Campione del Mondo
Campione del Mondo
Avatar utente

Forum Supporter
Fino al : 01/01/2020
Reg. il: gio 26 mag 2011
Alle ore: 14:07
Messaggi: 8204
Località: Napoli
Enri ha scritto:
A sinistra del pd? Suggerisco "potere al popolo", che vuole uscire dall'euro e ha un programma affine ai delusi del pd

Sono persone serie e molto radicate a Napoli (centri sociali ecc.). Qui prenderanno tanti voti compatibilmente con i mezzi che hanno.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: A sinistra del PD
MessaggioInviato: mer 27 giu 2018, 0:34 
Non connesso
Ultras
Ultras
Avatar utente

Reg. il: mar 23 giu 2015
Alle ore: 16:24
Messaggi: 1033
Ripropongo il topic a diversi mesi di distanza dopo che oramai le elezioni nazionali e pure molte recenti elezioni amministrative comunali hanno decretato la sconfitta del PD: se il PD paga a mio avviso la politica centrista/filo-imprenditoriale/lontana dai lavoratori che a mio avviso l'ha sempre un pò contraddistinto fin dalla nascita nel 2007 e poi esasperata dalla figura di Renzi e dal conflitto interno che agita da troppo tempo i suoi componenti, segnali di cambiamento non arrivano neppure dalla sinistra del PD in quanto penso che i partiti formatisi pochi mesi fa come Leu e Potere al Popolo mi pare che si siano davvero dimostrati vani progetti di attrarre nuovamente gli elettori mediante ideali di ispirazione socialista, ovvero laici e sensibili verso i disagi delle categorie sociali e lavorative più deboli, e non credo che M5S possa davvero essere la "nuova sinistra" considerando la variegata estrazione politica degli elettori che sostengono il movimento.
Ma quale è la motivazione esatta del declino della sinistra? Manca l'"uomo nuovo" capace di attrarre il popolo? ( D'Alema ormai non più credibile, Bersani umile e pacato ma poco accattivante, Pisapia ritiratosi dalle scene, Enrico Rossi forse l'unico con qualche flebile sussulto) Oppure manca davvero un progetto collettivo?

_________________
samumonta


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: A sinistra del PD
MessaggioInviato: mer 27 giu 2018, 11:16 
Non connesso
Allenatore
Allenatore
Avatar utente

Forum Supporter
Fino al : 01/01/2020
Reg. il: mer 25 lug 2012
Alle ore: 16:51
Messaggi: 9842
Località: Rieti
Una sinistra "pura" teoricamente è ancora possibile a patto che faccia la sinistra, anche se è ormai evidente che oggi il cittadino chieda tutele proprie di entrambi i poli.

Lo dimostra il consenso più o meno bulgaro verso l'attuale governo, basato sia istanze più destrorse per quanto riguarda immigrazione e sicurezza, sia sul bisogno di tutela del lavoro e dei ceti deboli, quindi istanze di sinistra, e della lotta alla corruzione.

Il PD, (e i precedenti partiti da cui è stato clonato) a partire dagli anni 2000 è di fatto diventato un partito liberale dimenticandosi totalmente delle battaglie dei lavoratori e della giustizia sociale, ovvero delle fondamenta della sinistra, battaglie che oggi sono portate avanti dal M5S.

Dopo aver messo in soffitta le loro basi perché poco trendy, hanno pensato bene di fare la sinistra moderna mettendosi a difendere dei diritti (sacrosanti per carità) come quelli dei gay o lgbt, o l'immigrazione, dei quali però all'italiano medio, sempre con meno lavoro, meno soldi in tasca e con la sensazione sempre più forte di essere messo da parte, fregava ben poco.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: A sinistra del PD
MessaggioInviato: mer 27 giu 2018, 11:33 
Non connesso
Leggenda del Calcio
Leggenda del Calcio
Avatar utente

Forum Supporter
Fino al : 01/01/2020
Reg. il: gio 21 apr 2005
Alle ore: 16:51
Messaggi: 25242
Località: Genova
Calenda non è uno stupido, ma non ha un'idea, almeno finora. Zingaretti è il vecchio che si ricicla. Pippo civati e fassina bruciati, non hanno la stoffa dei leader.

Il problema è che la gente vuole esattamente ciò che propongono salvini e di maio, quindi se vorranno evitare lo sbarramento saranno costretti a mettere al primo posto il welfare al posto delle regole europee, e solo delle facce nuove potranno farlo. Anche la lega era al 4 nel 2013, ma salvini la riprese in mano sostituendo la padania e il federalismo con l'antieuropeismo.

Al csx servirebbe la stessa cosa, un salvini in salsa immigrazionista con un programma per almeno un buon 90% uguale a quello governativo. E magari proporre un partito liquido, con una vera democrazia interna, obiettivamente persa nel m5s. La figura più credibile al momento è sicuramente pizzarotti, che a parma sta facendo bene. Ma se i gialloverdi raggiungono gli obiettivi difficile pensare a un futuro diverso da una rivalità di maio-salvini


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: A sinistra del PD
MessaggioInviato: mer 27 giu 2018, 12:43 
Non connesso
Allievo
Allievo
Avatar utente

Forum Supporter
Fino al : 01/01/2020
Reg. il: mar 24 gen 2012
Alle ore: 11:54
Messaggi: 3182
Non c'è lo spazio per un partito di sinistra se il pd "occupa" già il 20% dell'elettorato,al massimo si può fare un partitino del 5-6% ma il resto viene diviso tra destra e M5S che a questo punto collocherei nella destra sociale


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: A sinistra del PD
MessaggioInviato: mer 27 giu 2018, 12:50 
Non connesso
Leggenda del Calcio
Leggenda del Calcio
Avatar utente

Forum Supporter
Fino al : 01/01/2020
Reg. il: gio 21 apr 2005
Alle ore: 16:51
Messaggi: 25242
Località: Genova
A parte che stamo al 15 se va bene, con questo progetto è destinato ad azzerarsi.
E calenda li ha ragione quando dice che andare avanti cosi non ha senso


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: A sinistra del PD
MessaggioInviato: mer 27 giu 2018, 13:11 
Non connesso
Il moro di Venezia
Il moro di Venezia
Avatar utente

Forum Supporter
Fino al : 01/01/2020
Reg. il: lun 19 giu 2006
Alle ore: 19:32
Messaggi: 2157
Località: Venexia
samumonta ha scritto:
Ripropongo il topic a diversi mesi di distanza dopo che oramai le elezioni nazionali e pure molte recenti elezioni amministrative comunali hanno decretato la sconfitta del PD: se il PD paga a mio avviso la politica centrista/filo-imprenditoriale/lontana dai lavoratori che a mio avviso l'ha sempre un pò contraddistinto fin dalla nascita nel 2007 e poi esasperata dalla figura di Renzi e dal conflitto interno che agita da troppo tempo i suoi componenti, segnali di cambiamento non arrivano neppure dalla sinistra del PD in quanto penso che i partiti formatisi pochi mesi fa come Leu e Potere al Popolo mi pare che si siano davvero dimostrati vani progetti di attrarre nuovamente gli elettori mediante ideali di ispirazione socialista, ovvero laici e sensibili verso i disagi delle categorie sociali e lavorative più deboli, e non credo che M5S possa davvero essere la "nuova sinistra" considerando la variegata estrazione politica degli elettori che sostengono il movimento.
Ma quale è la motivazione esatta del declino della sinistra? Manca l'"uomo nuovo" capace di attrarre il popolo? ( D'Alema ormai non più credibile, Bersani umile e pacato ma poco accattivante, Pisapia ritiratosi dalle scene, Enrico Rossi forse l'unico con qualche flebile sussulto) Oppure manca davvero un progetto collettivo?


Il problema della sinistra non è solo italiano (in Italia ci sono anche evidenti problemi interni) ma europeo se non mondiale. Basta vedere gli ultimi dati elettorali in Francia e Germania per farsene una idea. Lascio perdere i paesi anglosassoni dove la sinistra ha una storia ed una evoluzione propria.

Il problema della sinistra nel corso degli ultimi 15 anni è stato quello di voler essere il partito che apriva e sosteneva il processo di globalizzazione economico sociale culturale (la faccio molto breve) senza saperlo spiegare e gestire.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: A sinistra del PD
MessaggioInviato: mer 27 giu 2018, 13:50 
Non connesso
Leggenda del Calcio
Leggenda del Calcio
Avatar utente

Forum Supporter
Fino al : 01/01/2020
Reg. il: lun 20 feb 2012
Alle ore: 18:19
Messaggi: 12797
si è già discusso di queste cose no?

la sinistra, che di per sè è sempre una categoria molto ampia e generalizzante, si può sintetizzare in due cose, progressismo etico e socialismo

il progressismo si è un pò esaurito dopo che il progresso è avvenuto , oggi è una cosa molto astratta che spinge temi ai limiti della logica e l'opinione pubblica sta infatti spostandosi

il socialismo è stato superato, ormai è quasi ovunque accettata un'economia di compromesso tra mercato e redistribuzione con controllo statale, oggi la vera differenza sta nel come porsi riguardo alla globalizzazione ecc, e la posizione scelta dalla sinistra mainstream sta perdendo, mentre la destra si dimostra nazionalista e ormai non meno socialista (anche se non certo sempre e la cosa si presta a contraddizioni anche molto grosse)

se il PD scegliesse di diventare nazionalista e conservatore semplicemente sarebbe la lega o al limite potrebbe diventare il m5s
cioè chi dice il PD dovrebbe cambiare ha pure ragione ma non ci si rende conto che non c'è quello spazio? la democrazia è opposizione
il PD ha una posizione che comunque esiste, non può mica sovrapporsi agli altri, cioè votate altro se quello vi piace, mica deve chiamarsi per forza PD o sinistra
la sinistra super progressista e super socialista invece non ha senso di esistere ormai ed è destinata a percentuali minime, ma come la destra estrema all'antica del resto

tra l'altro a me non soddisfa pienamente manco il binomio tra partito progressista-globalista di sinistra e partito nazionalista-conservatore-statalista di destra e il mio partito ideale anche oggi non è nessuno dei due

_________________
:love :grazie :prego :daverulez Immagine :loverulez :brao :gulp :sbav


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 30 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3

Risposta Rapida
Titolo:
Messaggio:
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010