Oggi è dom 22 lug 2018, 1:04

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Scheda Romario
MessaggioInviato: ven 8 dic 2017, 22:23 
Connesso
Leggenda del Calcio
Leggenda del Calcio
Avatar utente

Forum Supporter
Fino al : 01/01/2020
Reg. il: mer 18 mag 2005
Alle ore: 0:45
Messaggi: 33260
Località: Pontecurone
Immagine

Romario

29/1/1966 Rio de Janeiro - Brasile.

Eta' 27 - 168 cm 70 kg.

Nazione : Brasile

Centravanti / seconda punta.

N. 11

Soprannominato Baixinho (Bassino) in virtù della sua statura ridotta, iniziò a giocare all'età di 10 anni nella squadra dell'Estrelinha di Vila de Penha, una società fondata dal padre nella povera favelas di Rio ove nacque e crebbe Romario.
Nel 1979 viene ingaggiato dalla squadra juniores dell'Olaria, allora nella massima serie brasiliana.
Qui è scoperto dal Vasco da Gama, con cui esordisce in prima squadra nel 1985.
Con il Vasco Romario vince due campionati dello Stato di Rio (1987 e 1988) ed è per 2 volte capocannoniere statale
(1986 e 1987).
Nel 1988 è ingaggiato dal PSV Eindhoven, dove resta per 5 anni, vincendo 3 scudetti, 2 Coppe nazionali e 1 Supercoppa
olandese. Nei Paesi Bassi, in totale, gioca 168 partite e segna 174 gol, vincendo anche due titoli consecutivi di
capocannoniere del torneo (1990 e 1991) e due titoli di capocannoniere di Coppa Campioni /Champions league.
Nel 1993 sbarca in Spagna, al Barcellona e vince subito campionato e titolo di bomber di liga con 30 gol in campionato ,
tutti su azione , a Maggio 94 disputa anche la finale di coppa campioni contro Il Milan che il Barcellona perde contro ogni pronostico , comunque a Barcellona si e' visto un Romario mostruoso , il miglior giocatore del mondo semplicemente.
Nel 1995 torna in patria a far bella vita perche' Cruyff gli proibiva di uscir di notte , si accasa al Flamengo , qui vince il campionato statale di Rio e il titolo di capocannoniere con 26 gol.
L'anno successivo torna in Spagna, stavolta al Valencia, pagato 19 miliardi di lire. Segna 14 gol in 20 partite.
Nell'estate 1997 arriva l'allenatore Claudio Ranieri e per divergenze con lui, Romario fa le valigie.
Torna al Flamengo, dove vince per la quarta volta il campionato di Rio (1999) e due titoli di goleador dello stato.
Vince anche la Coppa Mercosur, con relativo titolo di capocannoniere. Contando anche la sua precedente esperienza,
con il Flamengo, Romario colleziona 240 presenze e 204 gol.
Nel 1999 torna al Vasco de Gama e vince subito il campionato brasiliano, la Coppa Havelange e la classifica cannonieri
(sia nazionale che dello stato di Rio). Nel 2000 vince il Pallone d'Oro sudamericano. Nel 2001 è di nuovo capocannoniere
del campionato brasiliano e rivince la Coppa Mercosur, laureandosi anche re dei bomber del torneo.
Nel 2002 è alla Fluminense, in campionato segna 13 gol ma la squadra di italiani di Rio de Janeiro è soltanto 4ª.
Poi tenta una breve avventura in Qatar , torna nuovamente alla Fluminense , nel 2005 torna al Vasco.
In tutto con il Vasco de Gama ha all'attivo 379 partite e 292 gol. Ad aprile 2006 Romario si trasferisce nel club statunitense Miami FC, club gestito da suoi connazionali nel quale milita anche l'ex verde-oro Zinho. Il club partecipa al campionato USL, una specie di serie B del soccer americano, Con il team della Florida ha segnato 19 gol in 23 partite.
Poi gioca in Australia , nel 2007 il ritorno al Vasco dove, secondo il suo conteggio che in realtà sarebbe stato gonfiato con gol nelle giovanili e nelle amichevoli non ufficiali, segna il suo millesimo gol in carriera (dato relativo al 20maggio2007),diventando terzo marcatore di tutti i tempi dietro a Pelé e ad Arthur Friedenreich tra i calciatori brasiliani.
Parlando di reti in partite ufficiali invece Romario si posiziona terzo in classifica di ogni tempo e paese , con 757 reti in 969 presenze , dopo Bican (805 reti ) e Pele' ( 761 ).
Il giorno 15 aprile 2008 Romario annuncia il suo addio definitivo ai campi da calcio all'etá di 42 anni.
Sontuosa la carriera di o Baixinho nella nazionale brasiliana , debutta nella maggiore nel 1987 , nel 1988 e' cannoniere
e medaglia d'argento alle olimpiadi di Seul , nel 1989 vince la coppa America da titolare e con gol decisivi.
Nel 1990 partecipa al mondiale del 1990 ma causa un infortunio muscolare non assorbito gioca solo 60 minuti contro la
Scozia.
Fu escluso per motivi disciplinari non avendo digerito una panchina ed avendo per questo dato di matto con la stampa dopo
una partita dal ct Parreira negli anni 90 , tuttavia con il Brasile sull'orlo del fallimento nelle qualificazioni per i Mondiali del 1994 il popolo insorse letteralmente chiedendo il rientro di Romario in nazionale , Parreira lo richiamo' per l'ultima e decisiva sfida contro L'Uruguay , una sorta di spareggio alla morte , Romario sara'determinante segnando i 2 gol della vittoria e gettando sgomento nelle fila della celeste.
Ai Mondiali del 1994 la consacrazione definitiva di o baixinho tra i piu' grandi di ogni tempo ,porta il Brasile alla vittoria
della coppa , segna 5 goals e vince il pallone d'oro di miglior giocatore del mondiale , nello stesso 1994 viene inoltre
premiato con il fifa world player , mentre il pallone d'oro di france football ancora non era permesso ai non europei ( lo
sara' solo dal 1995 ).
Nel 1997 Romario in coppia con Ronaldo disputa una sontuosa coppa America che vede ancora il Brasile vittorioso , i 2 si
intendono a meraviglia , danno spettacolo e segnano caterve di gol fantastici.
A causa di un infortunio muscolare Romario deve rinunciare ai Mondiali del 1998 , fugge in lacrime dal ritiro e la giura a
Zagallo e Zico che a suo giudizio non gli hanno concesso nessuna chance di recupero.
Rientrera' ancora in nazionale ma non giochera' piu' una coppa America o un Mondiale , in totale con il Brasile ha segnato
55 gol in 70 presenze vincendo un Mondiale , 2 Coppe America , una confederations cup e titolo di bomber , un argento olimpico e titolo di bomber .
Cannoniere meraviglioso , Romario e' in possesso di una tecnica favolosa , un dono che lo porta a maramaldeggiare con gli
avversari , in area di rigore e' funambolico , e' incontrollabile nei primi metri , in cui sa bruciare anche i migliori difensori.
Ha scatto, rapidita' palla al piede , velocita' , passo felpato , dribbling straordinerio ( mirifico quello nello stretto ) ed estro animalesco.
Romario colpisce come il mamba e striscia sul terreno con la palla come un cobra , ed e' letale avendo anche un tremendo fiuto per il fondo della rete.
Sa aprire ovviamente assist per i compagni offensivi e dialogare con loro con sontuosita'.

Romario non e' un attaccante come gli altri , Romario prima di essere un cannoniere e' un artista , ed e' forse il giocatore piu' forte nei sedici metri dell'area di rigore.
O Baixinho rappresenta in modo ideale la figura archetipica del “malandro”. Il “mascalzone”, il criminale eroico celebrato dalla samba per la sua capacità di prevaricare il prossimo con l’astuzia.
A suo discapito invece va segnalata una certa indolenzia nella fase di non possesso , non che Romario non la possa fare ma come disse lui " sarebbe lavoro sprecato visto che la gente alla fine mi giudica solo per i gol ".

Di lui hanno detto :

Arrigo Sacchi << giocare contro Romario e' come avere una pistola puntata alla tempia per 90 minuti >>.

Dino Zoff " Ho sempre avuto un debole per il brasiliano . Passo morbido , corsa leggera e avvolgente , classe che stregava , difficile fermarlo nelle giornate di grazia , lo pongo senza dubbio tra i piu' grandi ".

Johan Cruyff " Cosa mi affascina del calcio ? giocatori come Romario , una volta lui voleva andare al carnevale in Brasile e aveva l'aereo che partiva in un orario non compatibile con la partita che dovevamo giocare in campionato , Lui mi chiese in anticipo di sostituirlo nell'intervallo cosi che riuscisse a prendere il volo ma io non ero certamente d'accordo , cosi lui mi sfido'
dicendo che se nel primo tempo avesse fatto 2 gol io lo avrei sostituito , io accetai la scommessa pensando che non l'avrebbe scampata.Bene , dopo 20 minuti Romario aveva fatto i suoi due gol e io lo tolsi dal campo.
Pensare che uno e' mentalmente cosi forte da fare una simile scommessa convinto di vincerla e' qualcosa di speciale ".

Roberto Dinamite : " cosa voleva dire giocare con Romario quando aveva 20 anni ? Immaginate Romario a 30 anni ma con molta piu' esplosivita' , su 3 palloni che gli davo 2 li trasformava in gol ".


Share on FacebookShare on TwitterShare on Google+
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 

Risposta Rapida
Titolo:
Messaggio:
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: epico e 6 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010