Oggi è lun 20 ago 2018, 12:52

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 45 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: La follia di grandezza nel calcio
MessaggioInviato: ven 2 set 2016, 13:37 
Non connesso
Tifoso
Tifoso
Avatar utente

Reg. il: sab 9 lug 2016,
Alle ore: 9:43
Messaggi: 70
Condivido in pieno il pensiero di Pascal, il sistema tedesco è il più evoluto e quello che porta benefici a tutte le squadre.

Gli inglesi sono stati abilissimi a vendere il proprio campionato come il migliore al mondo, quando in realtà era molto indietro dal punto di vista tattico, e grazie a questo adesso stanno avendo una disponibilità economica nettamente superiore rispetto agli altri campionati.
E' chiaro che questi soldi andrebbero investiti in modo intelligente, e non come sembrano fare la maggior parte delle società, ma se nasci tondo muori tondo


Share on FacebookShare on TwitterShare on Google+
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La follia di grandezza nel calcio
MessaggioInviato: ven 2 set 2016, 13:38 
Non connesso
Leggenda del Calcio
Leggenda del Calcio

Forum Supporter
Fino al : 01/01/2020
Reg. il: ven 6 dic 2013,
Alle ore: 20:48
Messaggi: 16430
odisseo ha scritto:
Pascal ha scritto:
odisseo ha scritto:
La fonte del pezzo in inglese? Si tratta di tifosi del ManU o altro?




http://swissramble.blogspot.com/2015/09/manchester-united-what-difference-does.html

diciamo il Calciofinanza originale.
fu tra i primi a parlare di calcio e bilanci delle stesse società calcistiche.


Grazie. Chiedevo perché sembrava parecchio di parte come analisi.
Se è fatta da un terzo è sorprendente


è il modus operandi di tutti proprietari americani.C'è chi è più avido,chi meno,ma gli americani entrano nel calcio per guadagnarci.
E a naso direi che i cinesi/asiatici non si discostino così tanto .

_________________
IO NON VIVO NEL PASSATO MA TRAGGO FORZA DALL'ANCESTRALITA' DEGLI ANNI 80 PER VIVERE IL PRESENTE ED AFFRONTARE IL FUTURO. (epico)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La follia di grandezza nel calcio
MessaggioInviato: ven 2 set 2016, 14:10 
Non connesso
Leggenda del Calcio
Leggenda del Calcio
Avatar utente

Forum Supporter
Fino al : 01/01/2020
Reg. il: sab 18 ago 2007
Alle ore: 10:55
Messaggi: 17198
north face ha scritto:
odisseo ha scritto:
JC ha scritto:
ma comunque io non capisco chi si preoccupa perchè non potrà crescere all'infinito , e allora?
nemmeno i prezzi dei giocatori cresceranno all'infinito
quando si fermerà la crescità dei ricavi sarà oppurtuno fermare anche le spese

nel frattempo però la premier arriverà a livelli astrali
magari potrebbe anche succedere che a un certo punto ci sarà anche un passo indietro , e ri-allora?

meglio arrivare a 100 e poi passare a 99 oppure fare come in francia e vantarsi del fatto che si starà sempre a 1 ma non si avrà mai un contraccolpo? :asd

non c'è confronto , ovviamente ha ragione wop , il modello ingelse va solo lodato (anche se è pure vero quello che dice pascal sulla maggiore attenzione dei tedeschi ad aspetti puramente sportivi , ma non è che i tedeschi siano all'estremo opposto , è una gestione simile ma più focalizzata ai tifosi del posto )

però nonostante gli inglesi siano semplicemente stati più bravi bisognerebbe comunque tutelare un minimo la competitività , non perchè stanno sbagliando ma perchè stanno distruggendo la concorrenza , anche se capisco che a loro giustamente non freghi nulla ed anzi ne gioiscano , quindi sarebbe opportuno almeno provare a copiare gli aspetti di concorrenza interna(e modello inglese o tedesco cambia poco , su questo ci pisciano in testa entrambi) che hanno reso loro cosi grandi facendo in casa quello che si desidera che si facesse a livello europeo per sperare di recuperare qualcosa , anche se forse il treno dei mercati esteri è perso
certo nel breve significherebbe che nemmeno la juve potrebbe competere , ma la serie A si presenterebbe come una lega credibile e col tempo potrebbe provare rimontare
ad oggi invece spagna , francia e italia sono paesi che ospitano 4-5 squadre finanziariamente da premier che per rimanere tali fagocitano tutto il resto , nel calcio mondiale siamo l'orto personale di una delle poche avversarie europee delle inglesi , non una competizione seria , e col ffp le cose non cambiano manco coi soldi spesi a #@*§ ( ammesso che arrivino ) dei cinesi



La mia preoccupazione riguarda le valutazioni dei giocatori, irreali. Se tu metti a bilancio un giocatore con un valore di 100 milioni e domani ci si accorge che i valori sono gonfiati oltremisura ed esplode la bolla, con valori magari dimezzati, col cavolo che si fa un passo da 100 a 99. Salta il banco, altroché :asd



E quindi ha ragione janna....


Bè, più o meno è quello che dico dall'inizio :asd
Però non posso dire di avere dati oggettivi a sostegno della mia sensazione, perché di ciò si tratta.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La follia di grandezza nel calcio
MessaggioInviato: ven 2 set 2016, 14:20 
Non connesso
Amministratore
Amministratore
Avatar utente

Forum Supporter
Fino al : 01/05/2020
Reg. il: sab 8 mar 2003,
Alle ore: 0:30
Messaggi: 9486
Località: Teahupoo
Lioncino ha scritto:
Wop cosa hai contro il Milan? ;)



Non ho nulla contro il Milan come club, anzi per la finale di Champions League 2002-2003 mi trovavo a San Siro tra i tifosi rossoneri (ecco così mi sono inimicato definitivamente e in un colpo solo gli interisti e gli juventini del forum :asd)

Le mie invettive sono dovute ad una gestione economicamente e tecnicamente folle che ha ridotto il Milan nello stato in cui è oggi, apportando un danno enorme alla serie A e al calcio italiano nel suo insieme.
La cosa assurda è che tutto ciò era tranquillamente evitabile e senza la necessità che Fininvest mettesse un euro, esattamente come sta facendo la Exor con la Juventus.

A me piacerebbe vedere un campionato competitivo, molto combattuto e incerto fino alla fine tra diverse squadre che sono gestite secondo dei principi e dei criteri moderni, esattamente come avviene in Inghilterra.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La follia di grandezza nel calcio
MessaggioInviato: ven 2 set 2016, 14:21 
Non connesso
Il moro di Venezia
Il moro di Venezia
Avatar utente

Forum Supporter
Fino al : 01/01/2020
Reg. il: lun 19 giu 2006
Alle ore: 19:32
Messaggi: 2159
Località: Venexia
wop82 ha scritto:
Lioncino ha scritto:
Wop cosa hai contro il Milan? ;)



Non ho nulla contro il Milan come club, anzi per la finale di Champions League 2002-2003 mi trovavo a San Siro tra i tifosi rossoneri (ecco così mi sono inimicato definitivamente e in un colpo solo gli interisti e gli juventini del forum :asd)

Le mie invettive sono dovute ad una gestione economicamente e tecnicamente folle che ha ridotto il Milan nello stato in cui è oggi, apportando un danno enorme alla serie A e al calcio italiano nel suo insieme.
La cosa assurda è che tutto ciò era tranquillamente evitabile e senza la necessità che Fininvest mettesse un euro, esattamente come sta facendo la Exor con la Juventus.

A me piacerebbe vedere un campionato competitivo, molto combattuto e incerto fino alla fine tra diverse squadre che sono gestite secondo dei principi e dei criteri moderni, esattamente come avviene in Inghilterra.


Ok. Grazie per la risposta.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La follia di grandezza nel calcio
MessaggioInviato: ven 2 set 2016, 15:42 
Non connesso
Leggenda del Calcio
Leggenda del Calcio
Avatar utente

Forum Supporter
Fino al : 01/01/2020
Reg. il: lun 20 feb 2012
Alle ore: 18:19
Messaggi: 12798
ma non vedo affatto le basi per parlare di una bolla speculativa
voi ragionate come se il valore tecnico dei calciatori fosse quantificabile in euro , ma non è cosi che si fanno le valutazioni
le entrate proporzionalmente sono cresciute anche più dei prezzi dei calciatori , quindi il valore giusto dei calciatori in inghilterra è quello , può sembrare esagerato perchè vengono pagate cifre alte anche giocatori non esaltanti ma questo non cambia le cose , non sono impazziti , spendono probabilmente sempre la stessa percentuale delle entrate per il mercato , solo che poi sono molti milioni in più
arrivare decimi in premier oggi vale realmente e non ipoteticamente certe cifre , quindi pure i giocatori che ti fanno arrivare decimi in premier valgono in proporzione
è facile dire che ci si arriverebbe anche spendendo molto meno , ma poi provateci sul serio , se una qualsiasi squadra della premier decidesse di non spendere verrebbe sommersa dalla concorrenza e a meno di miracoli dovrebbe rinunciare a quelle entrate , a loro modo spendono per necessità

inoltre i contratti televisivi e di sponsorizzazione sono tutti a scadenze brevi , le squadre sanno benissimo più o meno quanto incasseranno di anno in anno ed anche i pagamenti dei calciatori per quanto rateizzati non sono certo a lungo termine
nel momento in cui le entrate diminuissero avrebbero tutto il margine per modificare le spese , le squadre passano tranquillamente dallo spendere 100 milioni ad incassarne altrattanti da una sessione all'altra
nel frattempo avrebbero comunque vissuto un'età dell'oro e ci sarebbero comunque davanti anni luce, e poi non vedo nemmeno perchè se è vero che non possano crescere all'infinito non possano però stabilizzarsi

non c'è nessuna analogia reale con chi compra una casa con un mutuo cinquantennale senza sapere minimamente se il valore rimarrà tale e senza poter avere certezze nemmeno sulle proprie entrate , ritrovandosi magari poi a pagare per anni e anni qualcosa che ormai vale molto meno

_________________
:love :grazie :prego :daverulez Immagine :loverulez :brao :gulp :sbav


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La follia di grandezza nel calcio
MessaggioInviato: ven 2 set 2016, 15:56 
Non connesso
Tifoso
Tifoso
Avatar utente

Reg. il: sab 9 lug 2016,
Alle ore: 9:43
Messaggi: 70
JC ha scritto:
ma non vedo affatto le basi per parlare di una bolla speculativa
voi ragionate come se il valore tecnico dei calciatori fosse quantificabile in euro , ma non è cosi che si fanno le valutazioni
le entrate proporzionalmente sono cresciute anche più dei prezzi dei calciatori , quindi il valore giusto dei calciatori in inghilterra è quello , può sembrare esagerato perchè vengono pagate cifre alte anche giocatori non esaltanti ma questo non cambia le cose , non sono impazziti , spendono probabilmente sempre la stessa percentuale delle entrate per il mercato , solo che poi sono molti milioni in più
arrivare decimi in premier oggi vale realmente e non ipoteticamente certe cifre , quindi pure i giocatori che ti fanno arrivare decimi in premier valgono in proporzione
è facile dire che ci si arriverebbe anche spendendo molto meno , ma poi provateci sul serio , se una qualsiasi squadra della premier decidesse di non spendere verrebbe sommersa dalla concorrenza e a meno di miracoli dovrebbe rinunciare a quelle entrate , a loro modo spendono per necessità

inoltre i contratti televisivi e di sponsorizzazione sono tutti a scadenze brevi , le squadre sanno benissimo più o meno quanto incasseranno di anno in anno ed anche i pagamenti dei calciatori per quanto rateizzati non sono certo a lungo termine
nel momento in cui le entrate diminuissero avrebbero tutto il margine per modificare le spese , le squadre passano tranquillamente dallo spendere 100 milioni ad incassarne altrattanti da una sessione all'altra
nel frattempo avrebbero comunque vissuto un'età dell'oro e ci sarebbero comunque davanti anni luce, e poi non vedo nemmeno perchè se è vero che non possano crescere all'infinito non possano però stabilizzarsi

non c'è nessuna analogia reale con chi compra una casa con un mutuo cinquantennale senza sapere minimamente se il valore rimarrà tale e senza poter avere certezze nemmeno sulle proprie entrate , ritrovandosi magari poi a pagare per anni e anni qualcosa che ormai vale molto meno


Sono d'accordissimo con la prima parte, è in un certo senso simile a ciò che è accaduto negli ultimi due anni con i contratti NBA, però quello è un sistema chiuso, mentre per i giocatori il discorso è più vasto e puoi trovare il Bony(è il primo nome che mi viene in mente) che prendi a 10 milioni dall'estero, mentre nel mercato interno lo pagheresti 30, quindi tendi a ipervalutare il mercato interno quando con gli stessi soldi probabilmente troveresti giocatori migliori provenienti dall'estero


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La follia di grandezza nel calcio
MessaggioInviato: ven 2 set 2016, 16:00 
Non connesso
Leggenda del Calcio
Leggenda del Calcio
Avatar utente

Forum Supporter
Fino al : 01/01/2020
Reg. il: lun 20 feb 2012
Alle ore: 18:19
Messaggi: 12798
dici bene , in NBA addirittura c'è pure il salary cap minimo per il quale le squadre devono forzatamente prendere anche qualche fuoriclasse per non ritrovarsi a strapagare dei mestieranti :asd
il ragionamento è proprio quello del salary cap , sembra esagerato che conley prenda 30 milioni all'anno , ma il salary cap è una percentuale delle entrate (entrate SICURE , derivate da contratti già firmati) , è totalmente irrilevante quale sia poi la cifra effettiva, quelle entrate arriveranno sicuramente per tutta la durata del contratto di conley e ci saranno i soldi per pagarlo , se poi le entrate diminuiscono , diminuiranno anche le spese , ma non ha senso non crescere troppo per non scendere troppo in questa situazione ipotetica, è un riassestarsi continuo e bisogna spingere al massimo
ed immagino che ragionino cosi anche le squadre della premier , nessuno spende sul mercato più di quanto incassi o conta su ricavi immaginari (come detto in campo sportivo i ricavi sono abbastanza sicuri e le operazioni sono quasi tutte a breve termine)
e poi se lo fa #@*§ suoi eh , sarebbe un'errore individuale che è inutile imputare al sistema

sul sistema aperto , hai ragione , le squadre della premier potrebbero rivolgersi ai mercati esteri per risparmiare , e gia lo fanno
ma bisogna considerare che le inglesi possono farsi concorrenza anche per i giocatori che vengono dall'estero e quindi rendere i prezzi "da premier" anche li , oltre al fatto che chi vende non è stupido e sapendo quanto le inglesi possono spendere ovviamente cerca di farsi pagare il più possibile
comunque si , in generale è una mossa giusta , del resto la ligue 1 e ormai anche la liga tolte 3 squadre e la serie A sono le leghe di sviluppo della premier praticamente :asd

_________________
:love :grazie :prego :daverulez Immagine :loverulez :brao :gulp :sbav


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La follia di grandezza nel calcio
MessaggioInviato: ven 2 set 2016, 18:23 
Non connesso
Pallone d'Oro
Pallone d'Oro
Avatar utente

Forum Supporter
Fino al : 01/05/2015
Reg. il: dom 5 giu 2011,
Alle ore: 20:10
Messaggi: 8343
LiveMetal ha scritto:
Condivido in pieno il pensiero di Pascal, il sistema tedesco è il più evoluto e quello che porta benefici a tutte le squadre.

Gli inglesi sono stati abilissimi a vendere il proprio campionato come il migliore al mondo, quando in realtà era molto indietro dal punto di vista tattico, e grazie a questo adesso stanno avendo una disponibilità economica nettamente superiore rispetto agli altri campionati.
E' chiaro che questi soldi andrebbero investiti in modo intelligente, e non come sembrano fare la maggior parte delle società, ma se nasci tondo muori tondo

Eh ma ai cinesi, agli indiani e tutti gli altri popoli che non hanno il calcio nella loro cultura quindi non ci capiscono nulla, non frega niente della tattica, anzi preferiscono un 3a3 tra Burnley e Sunderland tatticamente imbarazzante con le difese che lasciano praterie, piuttosto che uno 0a0 tra Chievo e Atalanta tatticamente perfetto, perchè nella prima partita c'è spettacolo e si divertono, nella seconda non ci capiscono niente e si rompono le balle.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La follia di grandezza nel calcio
MessaggioInviato: ven 2 set 2016, 20:54 
Non connesso
Tifoso
Tifoso
Avatar utente

Reg. il: sab 9 lug 2016,
Alle ore: 9:43
Messaggi: 70
JC ha scritto:
dici bene , in NBA addirittura c'è pure il salary cap minimo per il quale le squadre devono forzatamente prendere anche qualche fuoriclasse per non ritrovarsi a strapagare dei mestieranti :asd
il ragionamento è proprio quello del salary cap , sembra esagerato che conley prenda 30 milioni all'anno , ma il salary cap è una percentuale delle entrate (entrate SICURE , derivate da contratti già firmati) , è totalmente irrilevante quale sia poi la cifra effettiva, quelle entrate arriveranno sicuramente per tutta la durata del contratto di conley e ci saranno i soldi per pagarlo , se poi le entrate diminuiscono , diminuiranno anche le spese , ma non ha senso non crescere troppo per non scendere troppo in questa situazione ipotetica, è un riassestarsi continuo e bisogna spingere al massimo
ed immagino che ragionino cosi anche le squadre della premier , nessuno spende sul mercato più di quanto incassi o conta su ricavi immaginari (come detto in campo sportivo i ricavi sono abbastanza sicuri e le operazioni sono quasi tutte a breve termine)
e poi se lo fa #@*§ suoi eh , sarebbe un'errore individuale che è inutile imputare al sistema

sul sistema aperto , hai ragione , le squadre della premier potrebbero rivolgersi ai mercati esteri per risparmiare , e gia lo fanno
ma bisogna considerare che le inglesi possono farsi concorrenza anche per i giocatori che vengono dall'estero e quindi rendere i prezzi "da premier" anche li , oltre al fatto che chi vende non è stupido e sapendo quanto le inglesi possono spendere ovviamente cerca di farsi pagare il più possibile
comunque si , in generale è una mossa giusta , del resto la ligue 1 e ormai anche la liga tolte 3 squadre e la serie A sono le leghe di sviluppo della premier praticamente :asd

Esatto, le operazioni sono rischi calcolati, questa liquidità permette di crescere a tutte le società e anche in caso di diminuzione delle entrate le squadre sarebbero stabili, anche se fino al 2019 hanno le spalle ben coperte.

27DONI72 ha scritto:
Eh ma ai cinesi, agli indiani e tutti gli altri popoli che non hanno il calcio nella loro cultura quindi non ci capiscono nulla, non frega niente della tattica, anzi preferiscono un 3a3 tra Burnley e Sunderland tatticamente imbarazzante con le difese che lasciano praterie, piuttosto che uno 0a0 tra Chievo e Atalanta tatticamente perfetto, perchè nella prima partita c'è spettacolo e si divertono, nella seconda non ci capiscono niente e si rompono le balle.


Sarebbe un ragionamento corretto, ma il contratto televisivo da 7 miliardi che dura fino al 2019 si riferisce al solo Regno Unito, senza contare i diritti internazionali.
Ciò vuol dire che anche lo spettatore generale preferisce quel tipo di partite, non c'entra nulla con il calcio e la cultura, e testimonia che sono stati bravissimi a vendersi nonostante il loro campionato fosse nettamente inferiore a quello tedesco e a quello spagnolo.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 45 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Prossimo

Risposta Rapida
Titolo:
Messaggio:
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010