Oggi è dom 22 lug 2018, 19:49

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 1075 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 98, 99, 100, 101, 102, 103, 104 ... 108  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: dom 24 set 2017, 17:16 
Non connesso
Capitano
Capitano
Avatar utente

Forum Supporter
Fino al : 01/01/2020
Reg. il: ven 17 gen 2014
Alle ore: 18:57
Messaggi: 6083
Località: Civita Vetula
L'amore bugiardo - gone girl di David Fincher (2014)

David Fincher è uno dei migliori registi dell'ultimo ventennio. Un thriller che coinvolge e mette addosso allo spettatore un forte senso di angoscia e di inquietudine(elemento che da sempre caratterizza il suo cinema) e che mescola alla perfezione il tragico e il grottesco.
Ciò che ne viene fuori è la crisi dell'uomo moderno e delle sue fragilità(perdita del lavoro e della conseguente stabilità economica e affettiva).
Inoltre viene analizzato il potere che oggigiorno hanno i media che spesso è volentieri vengono pilotati a proprio piacimento.
Un film che lascia dell'amaro in bocca e che mostra il livello a cui può giungere la follia umana quando vede perdere tutto ciò a cui tiene.
Ancora una volta magistrale David Fincher. Consiglio anche la lettura del romanzo di Gillian Flynn.

_________________
Sono bella, o mortali, come un sogno di pietra e il mio seno, cui volta a volta ciascuno s'è scontrato, è fatto per ispirare al poeta un amore eterno e muto come la materia.

Immagine Immagine


Share on FacebookShare on TwitterShare on Google+
Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: dom 1 ott 2017, 23:13 
Non connesso
Capitano
Capitano
Avatar utente

Forum Supporter
Fino al : 01/01/2020
Reg. il: ven 17 gen 2014
Alle ore: 18:57
Messaggi: 6083
Località: Civita Vetula
Jane Eyre di Cary Fukunaga (2011)

Non male questa versione di Fukunaga del celebre romanzo di Charlotte Bronte anche se personalmente ho preferito la pellicola di Franco Zeffirelli, molto più corrispondente al romanzo (più che altro il personaggio di Jane, più forte caratterialmente, austera e cupa di questa interpretata dalla giovane Wasikowska).
La fotografia e le ambientazioni sono meravigliose ma manca del tutto l'atmosfera gotica del romanzo.
Fassbender è sublime, un'interpretazione tutta anima e corpo(quanto amo quest'uomo).
Come ripeto non male ma si poteva fare di meglio.

_________________
Sono bella, o mortali, come un sogno di pietra e il mio seno, cui volta a volta ciascuno s'è scontrato, è fatto per ispirare al poeta un amore eterno e muto come la materia.

Immagine Immagine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: ven 13 ott 2017, 6:57 
Non connesso
Capitano
Capitano
Avatar utente

Forum Supporter
Fino al : 01/01/2020
Reg. il: ven 17 gen 2014
Alle ore: 18:57
Messaggi: 6083
Località: Civita Vetula
Centurion di Neil Marshall.

La leggenda della misteriosa sparizione della Nona Legione e' al centro di questa pellicola di Neil Marshall.
Il risultato finale e' un film cruento, frenetico, con numerose scene violente e particolarmente sanguinose (del resto stiamo parlando di un regista che ha un bagaglio horror di spessore sulle spalle).
Da notare come Marshall non divida nettamente le due opposti fazioni (i buoni da una parte e i cattivi dall'altra) ma si soffermi sugli orrori che la guerra provoca in entrambe le parti.
Il finale per molti potrebbe stonare un po' ma io l'ho visto come uno spiraglio di luce e speranza in un contesto fino a quel momento cupo e grondante sangue e odio.
Alla fine tutto sommato passabile. Fassbender come al solito bellissimo e perfetto nel suo ruolo.

_________________
Sono bella, o mortali, come un sogno di pietra e il mio seno, cui volta a volta ciascuno s'è scontrato, è fatto per ispirare al poeta un amore eterno e muto come la materia.

Immagine Immagine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: dom 15 ott 2017, 17:07 
Non connesso
Capitano
Capitano
Avatar utente

Forum Supporter
Fino al : 01/01/2020
Reg. il: ven 17 gen 2014
Alle ore: 18:57
Messaggi: 6083
Località: Civita Vetula
Voci dal profondo di Lucio Fulci (1991)

Penultimo lavoro di Fulci che non raggiunge minimamente i livelli eccelsi dei suoi cult. Un giallo venato con qualche spruzzo di paranormale, una sottile critica all'ipocrisia che circonda la societa' borghese, atmosfere oniriche e surreali con dialoghi e interpretazioni a dir poco osceni.
Lo stile e la bravura di Fulci riescono sempre a suscitare un certo interesse nello spettatore ma tutto il resto e' di livello molto molto basso.

_________________
Sono bella, o mortali, come un sogno di pietra e il mio seno, cui volta a volta ciascuno s'è scontrato, è fatto per ispirare al poeta un amore eterno e muto come la materia.

Immagine Immagine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: sab 21 ott 2017, 16:58 
Non connesso
Capitano
Capitano
Avatar utente

Forum Supporter
Fino al : 01/01/2020
Reg. il: ven 17 gen 2014
Alle ore: 18:57
Messaggi: 6083
Località: Civita Vetula
La casa dalle finestre che ridono di Pupi Avati (1976)

Nel periodo in cui Argento confezionava i più bei film horror della storia cinematografica italiana Pupi Avati, nelle insolite vesti di raffinato cineasta dell'orrore, dimostrava che il buon vecchio Dario non era l'unico in grado di creare capolavori in questo genere.
Un film tipico del suo stile, lento, molto curato nelle immagini e nelle ambientazioni e con pochi effetti "orrorifici"(ma quei pochi abbastanza "intensi) e terribilmente inquietante.
Una pellicola che rappresenta un pezzo d'epoca del nostro cinema purtroppo spesso dimenticato e che meriterebbe di essere visto, se non altro per scoprire le origini di uno dei nostri registi più bravi.
Una piccola curiosità: la sceneggiatura è stata scritta, tra gli altri, anche da Maurizio Costanzo quando ancora era una persona seria.

_________________
Sono bella, o mortali, come un sogno di pietra e il mio seno, cui volta a volta ciascuno s'è scontrato, è fatto per ispirare al poeta un amore eterno e muto come la materia.

Immagine Immagine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: sab 21 ott 2017, 18:42 
Connesso
Leggenda del Calcio
Leggenda del Calcio
Avatar utente

Forum Supporter
Fino al : 01/01/2020
Reg. il: lun 4 giu 2012,
Alle ore: 15:19
Messaggi: 15872
Vimarna ha scritto:
La casa dalle finestre che ridono di Pupi Avati (1976)

Nel periodo in cui Argento confezionava i più bei film horror della storia cinematografica italiana Pupi Avati, nelle insolite vesti di raffinato cineasta dell'orrore, dimostrava che il buon vecchio Dario non era l'unico in grado di creare capolavori in questo genere.
Un film tipico del suo stile, lento, molto curato nelle immagini e nelle ambientazioni e con pochi effetti "orrorifici"(ma quei pochi abbastanza "intensi) e terribilmente inquietante.
Una pellicola che rappresenta un pezzo d'epoca del nostro cinema purtroppo spesso dimenticato e che meriterebbe di essere visto, se non altro per scoprire le origini di uno dei nostri registi più bravi.
Una piccola curiosità: la sceneggiatura è stata scritta, tra gli altri, anche da Maurizio Costanzo quando ancora era una persona seria.


Quoto in toto, probabilmente ancora oggi uno dei migliori film del genere, italiano e non...


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: mer 25 ott 2017, 9:52 
Non connesso
Super Moderatore
Super Moderatore
Avatar utente

Forum Supporter
Fino al : 01/05/2015
Reg. il: ven 7 mar 2003,
Alle ore: 0:47
Messaggi: 8227
Località: H͖̤͖̠̹ͅi̞̺̭̦͎̦̦͓g̲͔̪̰̳̬h͚̯̫͕w̘͚̟̠͍̹̻͚a̞̗̗ͅy͇̱͍͎̲̠ͅ ̖̗͙̤̫̥̝̞̩S͇̭͈̬̠̳̲̞ͅt̼a̱̰̱͉Я̲̰
Ho visto La La Land.
Molto bello, belle canzoni, belle coreografia, bella fotografia, e una storia semplice ma non banale.

Stamattina ho voglia di volteggiare attorno a un lampione mentre i passanti tutto intorno mi accompagnano nel coro.

_________________
I'm not a football player.
È sottile la linea tra il pescare con la canna e stare sulla banchina come uno strōnzo.
twitter


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: dom 29 ott 2017, 0:46 
Non connesso
Capitano
Capitano
Avatar utente

Forum Supporter
Fino al : 01/01/2020
Reg. il: ven 17 gen 2014
Alle ore: 18:57
Messaggi: 6083
Località: Civita Vetula
Zeder di Pupi Avati (1983)

Film non ai livelli eccelsi de “La casa dalle finestre che ridono” ma ugualmente di buon livello e che mostra ancora una volta la poliedricità del bravissimo regista emiliano.
Un horror dalle atmosfere surreali, ambientato nella solare Rimini e con un finale che spiazza del tutto lo spettatore.
Il cast se la cava abbastanza bene (anche se Lavia sembra un po’ monoespressivo).
Da ricordare che questo film fu fonte d’ispirazione per King e il suo “Pet Sematary”.

_________________
Sono bella, o mortali, come un sogno di pietra e il mio seno, cui volta a volta ciascuno s'è scontrato, è fatto per ispirare al poeta un amore eterno e muto come la materia.

Immagine Immagine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: dom 5 nov 2017, 18:26 
Non connesso
Capitano
Capitano
Avatar utente

Forum Supporter
Fino al : 01/01/2020
Reg. il: ven 17 gen 2014
Alle ore: 18:57
Messaggi: 6083
Località: Civita Vetula
Rivisto il cigno nero di Darren Afronosky (2010)

Un film non adatto a tutti. Definirei così, con queste poche parole, il film di Darren Aronofsky.
Tra le tante critiche negative che ho letto su questa pellicola quella che mi ha maggiormente colpita è il senso di irritazione che hanno provato tutti coloro che vivono o hanno vissuto nel mondo della danza, offesi per come il regista descrive in modo così superficiale un mondo così duro, fatto di sacrifici e privazioni.
Personalmente non sono d’accordo, io che ho vissuto indirettamente il mondo della danza(non sono una ballerina, non lo sono mai stata data la mia incapacità innata di ballare ma ho visto molto da vicino questo ambiente tramite una familiare insegnante di danza) trovo che il ritratto fatto da Aronofsky sia perlomeno realistico, il ritratto di un mondo fatto si di sacrifici e privazioni(e io so quanto si debba soffrire per arrivare a certi livelli, quanto si debba lottare per raggiungere certi traguardi, quanti bocconi amari si devono mandar giù per accontentare i desideri delle spesso e volentieri insensibili insegnanti di danza) ma anche di invidie, rancori e, a volte, anche di soprusi.
Il mondo della danza è difficile, chi studia e chi ha studiato per anni questa splendida disciplina lo sa meglio di me e sa quanto un essere fragile come Nina ne possa venire risucchiata fino al suo annientamento totale.
La personalità complessa, la sua fragilità, la sua insicurezza, la sua forte condizionalità e condiscendenza nei confronti della dispotica madre mi hanno turbata molto, forse perché in lei rivedo le mie stesse insicurezze, le mie stesse paure, rivedo una parte di me stessa che, per quanto io mi sforzi di nasconderla, esce sempre allo scoperto.
Anch'io come tanti ho trovato meravigliosi i venti minuti finali, un apoteosi in crescendo di dramma ed emozioni accompagnate dalle splendide musiche di Ciaikovskij.
Mai film aveva lasciato dentro di me un simile turbamento, una simile inquietudine interiore.
Grandissima Natalie Portman, mastodontica nella sua interpretazione, alla faccia di chi la considera ancora un’attrice sopravvalutata.

P.s. A me Vincent Cassel fa troppo sangue. :love

_________________
Sono bella, o mortali, come un sogno di pietra e il mio seno, cui volta a volta ciascuno s'è scontrato, è fatto per ispirare al poeta un amore eterno e muto come la materia.

Immagine Immagine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: dom 5 nov 2017, 20:46 
Non connesso
Leggenda del Calcio
Leggenda del Calcio
Avatar utente

Forum Supporter
Fino al : 10/08/2016
Reg. il: ven 19 feb 2010
Alle ore: 1:52
Messaggi: 18351
Vimarna ha scritto:

P.s. A me Vincent Cassel fa troppo sangue. :love


Cioè, le piacciono i francesi con la faccia perennemente schifata?

_________________
Immagine
10dovicovonFicker: Primo e secondo posto del G P S 2012.
Tractatus germanico-italicus
P & C Edizione 2016/2017/2018
"[Higuain? Normale vada a guadagnare di più, non tutti gli stranieri sono Maradona. Sogno un campionato in cui ce ne siano non più di due per squadra, ormai nella mia squadra non si parla più italiano, pure i massaggiatori usano l'inglese]" (F. Totti)


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 1075 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 98, 99, 100, 101, 102, 103, 104 ... 108  Prossimo

Risposta Rapida
Titolo:
Messaggio:
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010