Oggi è mer 18 ott 2017, 14:46

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 402 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 36, 37, 38, 39, 40, 41  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: gio 12 ott 2017, 21:32 
Non connesso
Leggenda del Calcio
Leggenda del Calcio
Avatar utente

Forum Supporter
Fino al : 01/01/2020
Reg. il: lun 20 feb 2012
Alle ore: 18:19
Messaggi: 11660
il calcio è un fenomeno di cristiani che prendono a calci un pallone , e vince quello che lo fa meglio ( di solito)
i canti popolari che ci sono a casa dei partecipanti non mi risulta abbiano mai influito , affermare che il merito di ronaldo lo si capisce pensando al fado non è nemmeno romanzare , siamo in una dimensione ulteriore , a sto punto vale tutto

il gel e i tatuaggi tamarri come si collocano nella sociologia della nazionale portoghese?


:eek

_________________
:love :grazie :prego :daverulez Immagine :loverulez :brao :gulp :sbav


Share on FacebookShare on TwitterShare on Google+
Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: gio 12 ott 2017, 21:47 
Non connesso
Raccattapalle
Raccattapalle
Avatar utente

Reg. il: mer 28 dic 2016
Alle ore: 17:26
Messaggi: 1403
Cita:
il calcio è un fenomeno di cristiani che prendono a calci un pallone , e vince quello che lo fa meglio ( di solito)
i canti popolari che ci sono a casa dei partecipanti non mi risulta abbiano mai influito , affermare che il merito di ronaldo lo si capisce pensando al fado non è nemmeno romanzare , siamo in una dimensione ulteriore , a sto punto vale tutto

il gel e i tatuaggi tamarri come si collocano nella sociologia della nazionale portoghese?


Leggi meglio. Molti qua sono ossessionati negativamente da Ronaldo. Ho anche specificato che parlo di mentalità portoghese e non di Ronaldo in sè. Boh.
Il calcio è molto di più di cristiani che prendono a calci un pallone. Come il pugilato non è solo un duello di cristiani che si prendono a pugni. Eccetera eccetera.
Che cosa c'entrano gel e tatuaggi poi lo sai solo te col Portogallo.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: gio 12 ott 2017, 21:49 
Non connesso
Leggenda del Calcio
Leggenda del Calcio
Avatar utente

Forum Supporter
Fino al : 01/01/2020
Reg. il: lun 20 feb 2012
Alle ore: 18:19
Messaggi: 11660
cosa c'entrano il gel e i tatuaggi col portogallo? :eek

ma tu li hai mai visti i calciatori portoghesi? ti paiono dei campagnoli vestiti di nero?

Immagine

i portoghesi sono i più tamarri del mondo :asd

potrei postare altre mille foto , quaresma , b.alves , raul meireles , lo stesso ronaldo detto l'ingellato :asd

prima di leggere pessoa e saramago guarda quelli che vanno in campo

e ora ti richiedo , come influisce questo sulle loro prestazioni?

_________________
:love :grazie :prego :daverulez Immagine :loverulez :brao :gulp :sbav


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: gio 12 ott 2017, 22:04 
Non connesso
Raccattapalle
Raccattapalle
Avatar utente

Reg. il: mer 28 dic 2016
Alle ore: 17:26
Messaggi: 1403
Perché ormai solo i portoghesi sono ingellati e tatuati?? Ma di che parliamo?? :asd
La mentalità del Fado incide sul non essere decisi ed affamati completamente, tutto il contrario della mentalità dei tedeschi ad esempio. Ogni popolo ha un modo di pensare, usi e costumi che si riflettono nel modo di fare e di lavorare. Le radici che ti identificano come persona di quel paese non sono una masturbazione mentale.
Invece di postare video ameni e percularmi leggi qualcosa sul merito JC.
Poi se per te questa roba non esiste libero di pensarlo e stare nella tua stanzetta. Non sarà il sottoscritto a impedirtelo.
P.S. Quella foto mi fa piegare ahah.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: gio 12 ott 2017, 22:21 
Non connesso
Leggenda del Calcio
Leggenda del Calcio
Avatar utente

Forum Supporter
Fino al : 01/01/2020
Reg. il: lun 20 feb 2012
Alle ore: 18:19
Messaggi: 11660
ah si la mitica mentalità dei tedeschi , quella dei tedeschissimi ozil , khedira , podolski , klose , boateng ecc
la mitica mentalità del gioco grintoso e concreto tedesco , peccato che abbiano vinto un mondiale giocando all'opposto e con mezzo 11 titolare di non tedeschi
la spagna che erano " le furie rosse" e sfido a non spaventarvi e temere l'impeto di iniesta , il fubtol bailado brasiliano che non si vede da 74 anni e gli ha portato più sconfitte che altro , il mitico calcio olandese spettacolare e cicalesco che li ha portati in finale nel 2010 sull'onda di giocate classiche come il calcio volante di de jong ecc ecc

questa roba sai come si chiama? stereotipi
e questi almeno sono stereotipi calcistici , tipo il portogallo fatto di ali nascisiste e senza punte
peccato che poi vengano regolarmente smentiti , se poi passiamo agli stereotipi della cultura generale allora ripeto , vale tutto

se si vogliono fare serie considerazioni calcistiche si tiene conte delle prestazioni di un calciatore nel suo contesto di squadra , ma se parlassimo di questo le discussioni sarebbero tediose , i confronti finirebbero spesso in nulla di fatto ( come spesso sarebbe giusto eh) e non ci divertiremmo , quindi si passa a confrontare i calciatori in una maniera un pò da videogioco , ma sempre basata sulle qualità , slegandoli dalle situazioni reali , mettendo a confronto semplicemente le capacità
ma nemmeno questo basta , perchè spesso vogliamo parlare di gente che manco abbiamo visto giocare oppure anche giustamente si vuole tenere conto dei trofei , e allora si va su wikipedia e si confrontano i palmares e i numeri superficiali , e vabbè almeno si parla ancora di calcio
qua invece si è arrivati a parlare della società e della cultura

e attenzione , a me non piace questa roba finta profonda che in realtà è di una superficialità immensa e di una pigrizia intellettuale incredibile , perchè tu ovviamente hai letto pessoa e saramago e hai sentito mezza canzone di fado e quindi sai come ragionano i portoghesi ( perchè si esistono i portoghesi come gruppo definito con una certa mentalità ) e sai pure come questo influisce sulle partite di calcio
e questo sarebbe "approfondire" , no è romanzare e basta , e ognuno potrebbe dire più o meno quello che gli pare , non si chiama analisi questa
se uno ci riflettesse davvero capirebbe che è proprio dalla tua stanzetta che la realtà ti sembra schematizzata , mentre in realtà è estrememamente frammentaria e sarebbe meglio parlare prima di quello che si può argomentare seriamente , avere rispetto per i temi diversi , dare dignità al calcio in sè e non imbastardire l'arte per strumentalizzarla
però ripeto pure se a me non piace il problema non è tanto quello , perchè pure sta roba ha un posto , chi deve scrivere una biografia su ronaldo o farci un film roba del genere ce la mette per forza ( roba del genere ,non esattamente questa , perchè come detto tanto ognuno ti può raccontare la sua storia più o meno credibile ) per renderlo interessante e affascinante e per carità ci sarà pure qualcosa molto alla larga di vero almeno nel descrivere il contesto ed è simpatica da leggere , ma se qualcuno pensa davvero che sia questo il modo di analizzare i calciatori siamo proprio fuori strada , non mi piace per niente, e vale per il calcio cosi come per altri temi

_________________
:love :grazie :prego :daverulez Immagine :loverulez :brao :gulp :sbav


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: gio 12 ott 2017, 22:40 
Non connesso
Raccattapalle
Raccattapalle
Avatar utente

Reg. il: mer 28 dic 2016
Alle ore: 17:26
Messaggi: 1403
Innanzitutto confondi stile di gioco e mentalità. Quella tedesca si vede anche nei giocatori di talento: lineare, concreta e razionale, anche in quelli non tedeschi di origine come Ozil che è spesso mollo, ma molto impostato e lineare. Alla fine son cresciuti lì, non su Marte.
La Spagna poi. Hai sbracato nella foga perché quello stile lì adottato nella nazionale dal 2007 è quello catalano di Crujiff, la colonna portante era il Barca che ha imposto questo nuovo stile. Non tutti i popoli hanno poi uno stile e mentalità che incide fortemente nelle prestazioni e nel modo di lavorare. Germania, Italia, Portogallo, Giappone, USA, Brasile ad esempio hanno una forte caratterizzazione nel.lavoro e nello sport.
Parli di stereotipi inoltre, il razzismo non ce lo mettiamo?? Di sicuro non è una cosa applicabile al 100%, non è scienza, ma si riflette sul cittadino medio di una certa nazione l'ambiente e la mentalità in cui cresci.
E comunque ripeto che esula da Ronaldo il discorso. Terza o quarta volta che lo scrivo. Ronaldo è un fenomeno, ma è poco portoghese ormai nello stile, estremamente concreto. Dimmi altri bomber portoghesi a parte Eusebio comunque visto che per te anche l'idea dei portoghesi scarsi sotto porta è uno stereotipo. Magari mi dici che è un caso.
Per tutto il resto se ne parla domani.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: gio 12 ott 2017, 22:47 
Non connesso
Capitano
Capitano
Avatar utente

Forum Supporter
Fino al : 01/01/2020
Reg. il: mar 20 mag 2014
Alle ore: 20:50
Messaggi: 5824
Non ci sta un #@*§ da dire sulle qualità di Ronaldo quindi si evita sempre di parlarne.

Ronaldo è fra i più grandi di sempre perché segna vince e si parla sempre di lui, peccato questi dovrebbero essere gli accidenti della forza bruta in questo caso sono tutto l'arrosto.

_________________
E GUARDIOLA KE FA???


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: gio 12 ott 2017, 23:14 
Non connesso
Leggenda del Calcio
Leggenda del Calcio
Avatar utente

Forum Supporter
Fino al : 01/01/2020
Reg. il: lun 20 feb 2012
Alle ore: 18:19
Messaggi: 11660
Logan ha scritto:
Innanzitutto confondi stile di gioco e mentalità. Quella tedesca si vede anche nei giocatori di talento: lineare, concreta e razionale, anche in quelli non tedeschi di origine come Ozil che è spesso mollo, ma molto impostato e lineare. Alla fine son cresciuti lì, non su Marte.
La Spagna poi. Hai sbracato nella foga perché quello stile lì adottato nella nazionale dal 2007 è quello catalano di Crujiff, la colonna portante era il Barca che ha imposto questo nuovo stile. Non tutti i popoli hanno poi uno stile e mentalità che incide fortemente nelle prestazioni e nel modo di lavorare. Germania, Italia, Portogallo, Giappone, USA, Brasile ad esempio hanno una forte caratterizzazione nel.lavoro e nello sport.
Parli di stereotipi inoltre, il razzismo non ce lo mettiamo?? Di sicuro non è una cosa applicabile al 100%, non è scienza, ma si riflette sul cittadino medio di una certa nazione l'ambiente e la mentalità in cui cresci.
E comunque ripeto che esula da Ronaldo il discorso. Terza o quarta volta che lo scrivo. Ronaldo è un fenomeno, ma è poco portoghese ormai nello stile, estremamente concreto. Dimmi altri bomber portoghesi a parte Eusebio comunque visto che per te anche l'idea dei portoghesi scarsi sotto porta è uno stereotipo. Magari mi dici che è un caso.
Per tutto il resto se ne parla domani.


non c'entra niente il razzismo , il razzismo biologico ha folli pretese scientifiche , questa è roba più fumosa ,e comunque io non ti accuso di essere cattivo quindi senza che la butti su quello , solo di fare ragionamenti illogici forse pure in malafede

nemmeno per me è questione di ronaldo , anzi ormai non è nemmeno questione solo di calcio
si parla di forzare le argomentazioni per farle combaciare col proprio racconto e non avere rispetto e considerazione per i temi diversi che meritano di avere una dignità propria

se tu in un confronto calcistico o dovendo esprimere il valore e la difficoltà della vittoria del portogallo parli di una nazionale storicamente perdente stai già parlando di cose poco dimostrabili , probabilmente senza valore , che non dovrebbe avere posto in una discussione volta alla verità più probabile , ma se poi a favore di questa tesi porti il fado...
e non è che ripeto tu stai romanzando innocuamente e consapevolmente , in quel caso a meno di catastrofi io accetto le forzature e la retorica perchè fanno parte del gioco, ti ascolto non discuto con te ,ma tu dici di stare "analizzando" , ma de che? questo lo trovo insopportabile
se in una discussione veramente basata su una fredda analisi porti un'argomentazione devi poterla sostenere seriamente , devi essere il più misurato possibile , mica fare sti salti mortali , altrimenti si perde credibilità e semplicemente ognuno dice la sua

e il calcio è pure alla fine solo fatti e gesti concreti , è uno sport non è arte , e a me comunque non piace affatto chi strumentalizza cosi l'arte , chi vuole descriverci le persone e categorizzarle , ma figuriamoci col calcio , si potrebbe anzi si dovrebbe parlare solo di calcio giocato per dargli davvero dignità e voler davvero essere realisti
questo ripeto non è approfondire, è mischiare i piani e gli argomenti , una finta profondità che in realtà nasconde superficialità pure nel trattare il tema specifico

poi ci metti che probabilmente sei pure in malafede perchè hai interesse che le cose vengano viste in un certo modo... e a me veramente due cose stanno sul #@*§ , l'irrazionalità e ancora peggio l'irrazionalità in malafede

comunque il portogallo ha due bomber come migliori giocatori della propria storia , non ha senso che io debba citartene altri quando non potrei farlo nemmeno in ruoli più stereotipicamente floridi, inoltre il giorno che nasce un bomber portoghese è nato e basta , non è che è nato contrariamente alla storia , a meno che quella storia non sia dimostrabile in scelte concrete riguardanti la scuola calcistica portoghese , mica nei canti popolari

sintetizzando al massimo , a me non piace e trovo scorrettissimo che tu in una discussione che vuole essere razionale e concreta accetti di dire cose molto difficilmente dimostrabili e molto forzate , basate più che altro su schemi non necessari e modificabili a piacimento , non è un metodo serio di argomentare , e mi piace ancora meno che tu lo faccia con un fine preciso

_________________
:love :grazie :prego :daverulez Immagine :loverulez :brao :gulp :sbav


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: gio 12 ott 2017, 23:33 
Non connesso
Allievo
Allievo
Avatar utente

Forum Supporter
Fino al : 01/01/2020
Reg. il: sab 21 gen 2017
Alle ore: 20:53
Messaggi: 2879
Località: Verona
Il discorso extra calcistico mi è piaciuto.
Però dal punto di vista extra culturale non esiste solo la mentalità portoghese ma pure quella Argentina: una nazionale che ha avuto una miriade di fuoriclasse ma ha vinto meno della metà dei mondiali del Brasile (anche se ha vinto il triplo di cope americhe) e ha meno considerazione e nomea. Come detto, non vedo neanche nell'Argentina una mentalità vincente, vedo più una continua sofferenza e la volontà di attaccarsi "all'uomo" forte e di osannarlo nelle vittorie e accusarlo nelle sconfitte, per dire.

_________________
"La vera pizza si mangia a Napoli? Forse è così, ma non è la migliore. La migliore ha l'Ananas"

Sir. Alex Ferguson.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: ven 13 ott 2017, 9:51 
Non connesso
Raccattapalle
Raccattapalle
Avatar utente

Reg. il: mer 28 dic 2016
Alle ore: 17:26
Messaggi: 1403
Ma di che malafede parliamo?? Ma qua stiamo sbarellando, ma alla grande. :asd
Per me il Portogallo in molte attività che fa non ha mentalità vincente mediamente, hanno estro, ma fanno spesso le cose in maniera naif, senza darci eccessivo peso. Il Fado descrive abbastanza bene il popolo portoghese soprattutto di città. Fine del discorso. Non devo giustificare nulla. Ugualmente il tedesco medio non è molto fantasioso, ma impostato e analitico. Io faccio l'ingegnere per cui escludiamo il calcio. Ho la possibilità di lavorare in un ambiente internazionale con professionisti da tutta Europa per cui parlo di esperienza personale. Culture diverse portano sviluppi personali diversi per molte persone. Non sono regole, ci mancherebbe, ma nemmeno stereotipi vuoti. Tu quindi hai la sicumera di affermare che non vi sono dei caratteri ricorrenti in persone di una certa etnia??
La maggior parte dei giocatori di Euro 2016 del Portogallo non hanno mentalità vincente, nulla avevano mai vinto, a parte Pepe e Ronaldo. Fado o non fado questo è innegabile. Piaccia o meno e se non hai quella mentalità vincere e soffrire nei momenti di difficoltà per un unico obbiettivo non è scontato. Così è il calcio e così è la vita. Per me vincere per il Portogallo con questi giocatori è più difficile che per altre squadre, come oggi con la pressione che deve sopportare non è semplice vincere per l'Argentina.
Il discorso della cultura portoghese serve a inquadrare l' attitudine del portoghese medio, ma è un orpello che metto da parte nel calcio, lasciamo perdere. Non ho certo detto che Ronaldo è un drago perché ha vinto nel paese del fado. Era solo uno spiegare una chiave di lettura sul perché un trofeo del genere per il Portogallo è particolarmente speciale, successo diviso SU TUTTI I GIOCATORI di quel gruppo.
Poi amen pensa quello che vuoi, considerale pure parole di un visionario o di un folle o di un fantasioso che parla per interesse personale, dai discorsi esposti quello superficialissimo ai limiti dell' etereo non sono io. E quello in malafede nemmeno sono io, per quello rivolgiti ad altri personaggi del forum o bussa nella porta della tua psiche.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 402 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 36, 37, 38, 39, 40, 41  Prossimo

Risposta Rapida
Titolo:
Messaggio:
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010